Gesù è l’unica Parola di Dio?

“Secondo il Qur’ān, non unicamente Gesù è la Parola di Dio, poiché in Al-ˁImran 3:39 Giovanni il Battista viene anche chiamato una Parola.”

Zakir Naik ha mosso l’accusa che anche Al-ˁImran 3:39 chiama Giovanni Battista la Parola di Dio (1), quindi questo titolo non indica il ruolo esclusivo di Gesù. Se leggiamo il verso, è chiaro che parla di Giovanni Battista che conferma Gesù come Parola di Dio:

“ … Allah ti annuncia Giovanni, che confermerà una parola di Allah, sarà un nobile, un casto, un profeta, uno dei devoti.” (Sura Al-ˁImrn 3:39)

I Primi commentatori quasi all’unanimità affermano che questa “Parola” di Allah è Gesù. Ecco il tafsir di Ibn Abbas di questo verso:

 (E gli angeli) cioè l’Angelo Gabriele (chiamarano Zaccaria mentre stava ritto in preghiera nel santuario) nella moschea: (Allah ti diede il lieto annuncio di Giovanni) un figlio il cui nome è Giovanni, (che venne per confermare una Parola da Allah) Gesù figlio di Maria il quale sarà una parola proveniente da Dio, creato senza padre, (magnifico) il quale è clemente quando è offeso, (casto) il quale non ha desiderio per le donne, (un Profeta dei giusti) tra i messaggeri. ( Tanwîr al-Miqbâs min Tafsîr Ibn ‘Abbâs ) (2)

Ed il classico Tafsir al-Jalalayn di questo verso:

E gli angeli, vale a dire, Gabriele, l’ha chiamato a Lui, mentre stava ritto nel santuario, nel tempio, in adorazione: Certo (“anna”, significa “bi-anna”; una variante di lettura è “inna”, che implica un discorso assertivo e diretto) ‘Dio ti dà il lieto annuncio (si legge “yubashiruka”, o “yubshiruka”) di Giovanni, che confermerà una Parola, proveniente da Dio, vale a dire Gesù, che è lo Spirito di Dio; allude alla ‘Parola’ [di Dio], perché è stato creato, essendoci la parola “kun”, ‘Essere’; un capo con dei seguaci e casto, il quale si astiene dalle donne, e un profeta dei giusti: si dice che non ha mai peccato e non ne ha mai avuto intenzione. (3)

Altri studiosi come al-Zamakhshari e Tabari si trovano concordi, e senza dubbio la descrizione storica della vita di Giovanni Battista nell’Ingīl mostra che il suo ruolo principale era quello di condurre la gente a Gesù:

“Egli venne come testimone per rendere testimonianza alla luce, affinché tutti credessero per mezzo di lui.” (Giovanni 1:7, vedi anche Giovanni 1:14)

Giovanni il Battista, parente di Gesù, ha preparato la via alla Parola Gesù e ha guidato la gente verso di lui, come l’Injīl chiaramente riporta in numerosi passaggi..

  1. Zakir Naik, Da’wah Training Programme, riportato su: www.irf.net/irf/dtp/dawah_tech/t18/t18a/pg1.htm il 19 luglio 2009.
  2. Tanwîr al-Miqbâs min Tafsîr Ibn ‘Abbâs, trad. inglese di Mokrane Guezzou, “Royal Aal al-Bayt Institute for Islamic Thought”, Amman, Giordania (http://www.altafsir.com)
  3. Tafsir al-Jalalayn , trad. inglese di Feras Hamza, “Royal Aal al-Bayt Institute for Islamic Thought”, Amman, Giordania (http://www.altafsir.com).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.